Lagalla: “L’edilizia scolastica è una priorità”

Safer Internet Day: prevenzione e informazione per i giovani
6 febbraio 2018
Roberto Lagalla parla di edilizia scolastica: l’intervista
12 febbraio 2018
Show all

Lagalla: “L’edilizia scolastica è una priorità”

Finanziati 88 interventi a favore dell’edilizia scolastica siciliana. Grazie alla Regione Siciliana, che ha estrapolato dal piano triennale 2015-2017 interventi privi di copertura finanziaria, a breve alcuni Comuni potranno beneficiare delle risorse stanziate dalla Legge di bilancio nazionale per il 2017 con i finanziamenti del MIUR. Un contributo di 76,8 milioni di euro che serviranno per innovare gli edifici scolastici: adeguamento sismico e nuove costruzioni le priorità, seguiti da interventi finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità delle strutture, di messa in sicurezza e per l’adeguamento alla normativa antincendio.

Ai Comuni della provincia di Messina andranno 20 milioni di euro, circa 17 milioni invece per le provincie di Agrigento e Palermo, 8 milioni alla provincia di Catania, 5 milioni a quella di Enna, circa 2 milioni ai Comuni del nisseno, mentre 1.5 milioni di euro agli Istituti delle provincie di Siracusa e Trapani. Grazie a questi finanziamenti a Centuripe, in provincia di Enna, sarà completato un immobile da adibire a scuola elementare e materna per l’Istituto Comprensivo Filippo Ansaldi. Finanziato il progetto di un’altra scuola materna in provincia di Catania, a Biancavilla, dove sarà costruita anche una palestra scolastica comunale per la Scuola Primaria G. Marconi. Altri istituti scolastici a Terrasini, Capo d’Orlando e Campobello di Licata saranno finalmente dotati di una palestra per i loro studenti.

Questo risultato si coniuga sinergicamente con la politica di emergenza e di intervento già avviata durante questi primi mesi di governo– spiega Lagalla, assessore all’Istruzione e alla Formazione professionale – con un bando esitato di circa 30 milioni di euro per l’accertamento della capacità statica degli edifici scolastici, a cui hanno risposto 1200 scuole e in questa direzione stiamo continuando a lavorare, per coprire il fabbisogno di tutto il territorio regionale”. Intantoper gli enti locali che non hanno fatto domanda per il suddetto bando, l’assessore invita ad aderire all’Avviso che nel corrente mese di febbraio sarà pubblicato dal MIUR, raccomandando ampia adesione per intuibili ragioni legate alla sicurezza degli Istituti scolastici.

“La scuola deve essere un luogo sicuro e l’edilizia scolastica è una priorità – aggiunge – per questo motivo entro l’anno, fra trasferimenti statali e risorse regionali del PO Fesr, avremo a disposizione altri 290 milioni di euro per l’adeguamento delle strutture, affinché sia possibile una generale riqualificazione degli edifici scolastici”.

E intanto arriva anche la comunicazione dell’affidamento dei premi relativi al concorso di idee “Scuola Innovativa” bandito dal MIUR, per progetti dedicati alle scuole, innovativi dal punto di vista architettonico, energetico, tecnologico, impiantistico, di sicurezza strutturale e antisismica. Per la Sicilia, ne sono state selezionate cinque, il Comune di Floridia, per il V Istituto comprensivo statale “Salvatore Quasimodo”, il Comune di Lentini, per l’Istituto comprensivo “R. da Lentini”, il Comune di Monreale, per l’Istituto comprensivo “Guglielmo II”, il Comune di Siracusa, per la scuola dell’infanzia primaria e secondaria di primo e secondo grado e il Comune di Villabate, per la scuola dell’infanzia primaria e secondaria di primo e di secondo grado. “A loro rivolgo il mio compiacimento – dichiara Lagalla – e ai vincitori rivolgo l’augurio che la realizzazione dei progetti avvenga rapidamente e in constante dialogo con l’Assessorato, per favorire la programmazione delle azioni in sede regionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *