Oggi su SiciliaHD. Lagalla: “Occorre mettersi alla prova in prima persona”

IDEA SICILIA: un progetto fondato sulla partecipazione
IDEA SICILIA: un progetto fondato sulla partecipazione
18 marzo 2017
Oggi per MediaNews. Lagalla: “Sono a disposizione della gente”
29 marzo 2017
Show all

Oggi su SiciliaHD. Lagalla: “Occorre mettersi alla prova in prima persona”

Roberto Lagalla ha risposto alle domade di Francesco Panasci, durante un face to face che riportiamo qui di seguito e che sarà in onda oggi alle 14.30, su Sicilia HD (canale 571).

Idea Sicilia nasce come uno spazio di ragionamento libero per i cittadini liberi – risponde Lagalla – per coloro che vogliono ancora spendere il loro tempo su un programma e un progetto da costruire insieme per la Sicilia. Intendiamo dare una risposta che possa confezionare una serie di proposte per riannodare il filo interrotto tra la società, i cittadini e le Istituzioni, interrotto per una mancanza di metodo e di cultura di governo, che si è trasformata in mancanza di rispetto verso le reali esigenze dei cittadini”.

E continua: “Non si può costruire un percorso complicato e complesso, come quello del rinnovo del governo regionale, senza un dibattito con la politica, ma abbiamo la presunzione di dire che questo rapporto noi lo vogliamo creare insieme ai cittadini. Vogliamo costruire dei punti fissi di programma rispetto alla cui osservanza intendiamo metterci la faccia, perché è facile lamentarsi, è facile protestare ma occorre mettersi alla prova in prima persona. Io sono convinto che comunque resta il primato della politica, ma di quella politica capace di decidere, fatta di persone per bene, che cercano di fare il bene della comunità senza dimenticare le promesse fatte il giorno prima”.

Intervista su SiciliaHD in onda oggi alle 14.30 e alle 21.30; disponibile su www.ilmoderatore.it.

3 Comments

  1. Luigi ha detto:

    …………”perché è facile lamentarsi, è facile protestare ma occorre mettersi alla prova in prima persona. Io sono convinto che comunque resta il primato della politica, ma di quella politica capace di decidere, fatta di persone per bene, che cercano di fare il bene della comunità senza dimenticare le promesse fatte il giorno prima”. Parole ed espressioni degne di un vero leader. Ritengo che il Prof. Roberto Lagalla abbia il dovere di tentare la scalata per la Presidenza della Regione, oggi in mano ad uno che sull’antimafia e sul valore di uomini morti ammazzati dalla mafia, figlia di questa martoriata terra e della nostra società, si è costruito la strada per arrivare ai massimi vertici della Regione. senza fare assolutamente nulla. L’attuale Presidente, per potersi vergognare dovrebbe avere il senso del pudore e della dignità, valori che ha dimostrato di non avere e di aver equamente diviso e condiviso con chi non fa altro che abbaiargli contro e poi lo sostiene, per non perdere privilegi personali e per una sorta di ipocrito gioco delle parti. . Desidero dire al Prof. Lagalla di continuare, di non demordere e di guardare avanti per realizzare quel progetto politico, ed io aggiungerei di vita, che siciliani aspettano da troppo tempo.Sarà una battaglia durissima, perché nessuno vorrà perdere il potere che ha, (tranne Fabrizio Ferrandelli che in un atto di grande e coerente fierezza e dignità si è dimesso da deputato Regionale, in contrapposizione proprio a Crocetta) mettendo in conto che ci saranno moltissime persone che la seguiranno e altre che sono abituate a soccorrere sempre il vincitore! E queste ultime sono una brutta razza! Se può servire io questa esperienza l’ho sperimentata, vissuta e superata con successo. Buon Lavoro,

    • Roberto Lagalla ha detto:

      Caro Luigi,
      grazie per l’incoraggiamento ed il convincente messaggio di impegno e di risoluta volontà civica!
      Ricambiati ed affettuosi auguri di buon lavoro comune.
      Roberto Lagalla

  2. Raimondo ha detto:

    Finalmente si mette al centro del dibatto il rispetto per i cittadini e i giovani
    I Giovani di Aragona sono con lei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *